Bottone a pressione per tappeti

Sul retro di uno degli ultimi acquisti della galleria Parvizyar, un tappeto Pechino antico molto inusuale, abbiamo scoperto delle piccole placche in metallo, cucite a mano a distanza di mezzo metro circa. Questi elementi tondi ci hanno incuriosito. Su un lato sono decorate con una rosetta sull’altro lato è impressa la scritta: New Sultan Samuel Donchian Rug Co.

La nostra ricerca ha avuto un esito interessante: Trattasi di un bottone a pressione che è stato brevettato nel 1910 da Samuel Donchian successivamente, forse leggermente modificato, nel 1929/30 da Paul S. Donchian figlio di Samuel B. Donchian.

Nel XIX. secolo la famiglia Donchian, Armeni di origine Turca, era immigrata negli USA, dove fu fondata nel 1910 la Samul Donchian Rug Co., rappresentata da un grande magazzeno di tappeti a Hartford Connecticut. In questo periodo di espansione commerciale è nato il primo brevetto.

Il figlio Paul S. Donchian, che aveva studiato a Yale, presto scopriva la vocazione per la tecnica e di seguito faceva fortuna con alcuni brevetti,  e lavorava specialmente con grande successo sui modelli matematici.

Cresciuto nell’ambiente del tappeto, si era affezionato e dedicato al problema del fissaggio del manufatto sulla  pavimentazione sottostante e di seguito ha forse perfezionato il brevetto esistente.

Il bottone venne commercializzato forse soltanto per un periodo molto breve ed in numeri limitati. La controparte necessitava di un fissaggio diretto alla pavimentazione, che  forse ne ha limitato il successo.

Fino ad oggi vengono usate  diverse  soluzioni per ridurre il movimento scivoloso del  manufatto annodato e del tessuto piatto.  Di solito  viene applicata una fodera sotto il tappeto per garantire una maggiore aderenza che nello stesso tempo contribuisce a salvaguardare il manufatto stesso .

Questo  fatto curioso ci ha rivelato  anche un pezzo di storia di questo tappeto cinese antico, che prima di fare parte del nostro stock apparteneva sicuramente ad una collezione statunitense.